IL MARCHIO “PARCO TICINO – PRODUZIONE CONTROLLATA”

Nel Parco del Ticino, oltre ad aree naturali di altissimo pregio, vi sono vaste porzioni di territorio agricolo. Alcune aziende, particolarmen­te attente e sensibili, oltre ad avere introdotto i metodi dell’agricoltura biologica o dell’agricoltura a basso impatto, hanno aderito al sistema del marchio “Parco Ticino – Produzione Controllata”. Queste aziende, ad oggi sono più di 60, alle quali è stata fornita assi­stenza tecnica qualificata da parte del Parco, sottoscrivono appositi accordi attraverso i quali si impegnano anche a conservare o migliorare il paesaggio agrario nell’area di loro competenza.

L’ etichetta può essere blu o verde:


quando è blu contrassegna i prodotti ottenuti con tecniche da agricoltura a basso impatto

 


quando è verde contrassegna i prodotti da agricoltura biologica, regolarmente certificati da un Ente riconosciuto

 

Attraverso le indicazioni riportate in etichetta il consumatore può identificare l’azienda agricola di produzione e, acquistando i prodotti contrassegnati da questo marchio, può contribuire a salvaguardare e rispetta­re l’ambiente, affiancandosi agli agri­coltori che hanno scelto di coltivare sulla base dei disciplinari proposti dal Parco.

Molte delle aziende produttrici si sono organizzate per la trasformazione e la vendita diretta dei prodotti in azienda. Questo consente di avere un rapporto diretto con il territorio e la produzione agricola. È possibile seguire le diverse fasi della produzione “dal campo alla tavola”.

Inoltre, per meglio promuovere, distribuire e valorizzare i prodotti, un primo gruppo di 22aziende tra quelle iscritteal Marchio, ha costituito la Società Consortile Produttori Agricoli Parco Ticino scarl