Il paesaggio di Morimondo: la splendida abbazia, le marcite e l’alimentazione nel Medioevo


mappa
Promoter: Four Seasons Natura e Cultura by Gaia900
Durata: 2 giorni/1 notte
Livello: facile
Quota di Partecipazione: Quota individuale di partecipazione: € 110,00
Periodo: Dal 30 aprile all’1 maggio; dal 10 all’11 settembre; dal 12 al 13novembre 2016 (2gg/1nt). SU RICHIESTA e per gruppi di minimo 6 persone, durante tutto l’anno.
Info e Prenotazioni: Tel. 324 8486608 - segreteria.milano@fsnc.it - Prenotazioni entro 7 gg dalla partenza.

Nella natura del Parco del Ticino sorge uno dei borghi più belli d’Italia, dove è stata edificata per opera dei monaci cistercensi, l’abbazia di Morimondo nel lontano 1134, quando dalla Francia arrivarono i primi dodici monaci da Morimond per dar vita a quello che ancora oggi rappresenta uno dei monasteri più belli e meglio conservati al mondo. In questo luogo si può ritrovare un ritmo di vita che scorre ancora su quadranti antichi: qui si possono riconoscere le tracce di un rapporto profondo tra uomo e natura, segni di un paesaggio che l’uomo ha saputo costruire sapientemente nel corso dei secoli. I boschi di ontano fanno da cornice a campi coltivati e testimoniano una selvicoltura arcaica ma efficace, capace di fornire legname a monaci e contadini. L’acqua corre copiosa in ogni direzione, perché in questo luogo magico sono presenti le acque provenienti dal vicino Naviglio, dal Ticino, dalla Roggia Nasino e dalla Roggia Rabica e dai caratteristici fontanili, dove l’acqua delle Alpi dopo un lungo percorso sotterraneo sgorga in questi luoghi e viene utilizzata sapientemente dall’uomo per l’irrigazione delle marcite.

Il nostro week end sarà quindi fra visite agli splendidi edifici storici della zona, escursioni fra campi e boschi e … un tocco di enogastronomia, con la degustazione di prodotti tipici del Parco e un interessante approfondimento sull’alimentazione di oggi e nella storia, indietro fino al Medioevo!