La terra e il cammino


La mostra
Le mani che modellano largilla affidano alla terra un forte valore simbolico. Lelemento rimanda al senso, al primordiale, allessenzialità, ad unappartenenza fisica e culturale. Creare delle forme coincide con il far scaturire, con il liberare i significati che la terra contiene.
Sono configurazioni orizzontali, panoramiche su paesaggi e città dellanima, e configurazioni verticali, sculture, che si ispirano allarte totemica.
Vi si leggono i cammini delluomo, la natura e la cultura che, per la ciclicitàdi ogni cosa, alla terra sono destinate a ritornare. Vi si legge la radice che nutre e tende allelevazione, allo stupore e allaurora di un nuovo atteso.
L’argilla è un incontro con lessenzialità e il primordiale dove, al di fuori di ogni velleità, la semplicità e la poesia riescono ad esibire lautenticità del vivere.
La terracotta è in se un messaggio che educa al rispetto ed allaccoglienza dellAltro. 

L’artista
L’architetto ceramista Tino Sartori è un’artista che da trentanni lavora la ceramica per realizzare opere che hanno trovato collocazione in spazi architettonici interni ed esterni, pubblici e privati.
Il suo impegno nella ceramica si manifesta nel prendere largilla e manipolarla avendo cura di rispettare i suoi tempi, cercando di costruire unarmonia tra le sue forze espressive e le specifiche proprietà della materia.
Per altre informazioni visitare il sito : www.tinosartori.it

Un’iniziativa di Ester Produzioni Soc. Coop (Centro Parco ex Dogana) con il patrocinio di Parco Lombardo della Valle del Ticino.


QUANDO E DOVE
10/06/2018 - 31/08/2018
10:00 - 18:00

Centro Parco, ex Dogana Austroungarica
Tornavento , Lonate Pozzolo (VA)
Per iscrizioni e informazioni
www.exdogana.it
E-mail - exdogana@gmail.com
Tel - Tel. 0331/1818245 - Cell. 338/5828569
Quota di Partecipazione - Ingresso libero. Sabato, domenica e festivi.


Download: mostr_tino_sartori copia

Lascia un commento

Powered by eGuide logo